Resoconto INFODAY

Pubblicato il Pubblicato in News

Mercoledì 8 novembre 2017, presso i locali delle Ex Scuderie di Palazzo Farnese a Caprarola, si è tenuto l’INFO DAY promosso dai Comuni di Caprarola (capofila), Carbognano e Ronciglione con il supporto e coordinamento dell’Associazione “Variante Cimina della Via Francigena” rivolto agli operatori dell’accoglienza turistica per la promozione di nuove forme di turismo legate alla fruizione “lenta” ed “esperienziale” del territorio.

Il saluto delle autorità è stato portato dall’assessore Barbara Mastrogiovanni dell’amministrazione capofila che ha rimarcato l’importanza della messa in rete dei comuni per affrontare la sfida del mercato globale; il vice sindaco di Ronciglione Sesto Giovanni Aramini Vettori ha sottolineato il valore della presenza degli imprenditori dell’accoglienza chiamati in prima persona a dare impulso al mercato del turismo lento offrendo servizi adeguati; presente anche il comune di Carbognano con l’assessore Maurizio Loreti che ha manifestato apprezzamento per quanto espresso dai precedenti oratori.

Durante l’incontro, che ha visto la presenza di un nutrito gruppo di operatori, l’architetto Antonio Correnti ha illustrato le iniziative del progetto “I territori della Variante Cimina della Via Francigena”, articolate in:

  • promozione del territorio attraverso strumenti innovativi quali la realizzazione di un virtual tour e di un progetti di story telling intitolato “Il sapere degli anziani e l’innovazione dei giovani” ;
  • censimento dell’esistente in termini di offerta ricettiva con la definizione di criteri e standard qualitativi per le strutture dell’accoglienza mirati ad un turismo lento che portino alla realizzazione di un marchio riconoscibile del Territorio della Variante Cimina della Via Francigena;
  • serie di incontri di formazione per gli operatori dell’accoglienza e per i giovani che si avvicinano al settore turistico;
  • realizzazione di tre totem informativi multiuso e di tre torrette per la distribuzione dell’acqua da posizionare in punti strategici della Variante.

 

L’architetto Gianfranco Laprocina ha esposto l’attuale quadro normativo che regola il settore della ricettività e le opportunità di finanziamenti e sgravi fiscali.

 

Interesse ed entusiasmo (!) ha poi suscitato l’intervento di Immacolata Coraggio e Franco Steri, gli hospitaleri della Domus Peregrini di Montefiascone, protagonisti della small talk finale. Onori e oneri dell’accoglienza ai pellegrini nel racconto di chi ha fatto dell’ospitalità, oltre che un lavoro, uno stile di vita.

 

A margine dell’incontro la dott.ssa Veronica Guidone, ha avviato il censimento delle strutture ricettive e la raccolta delle adesioni per il corso di formazione gratuito sull’accoglienza aperto a tutti gli operatori dei tre comuni promotori.