CiboRicette e Sapienze Antiche

Fagioli di Sutri in greppa

Fagioli di Sutri in greppa

Fagioli di Sutri in greppa ⇒ Storia:

A Sutri, sosta obbligata dei pellegrini verso Roma per pregare nella chiesa rupestre della Madonna del Parco, la tradizione vuole che i teneri e saporiti fagioli, chiamati “regina”, che si coltivano da secoli, curassero un terribile attacco di gotta all’imperatore Carlo Magno, diretto alla Città Eterna. Certamente il sovrano li avrà mangiati semplicemente lessati e non alla “carnascialesca” maniera sutrina che prevede ogni sorta di carni e grassi. Più leggera la versione quaresimale detta “in greppa”.

Ingredienti:

600g di fagioli

200g di pancetta

Aglio

1 aringa

Olio d’oliva

Sale

Pepe

Preparazione:

Lasciare i fagioli secchi a mollo la sera precedente e poi lessarli in acqua salata. Soffriggere, in un tegame di coccio, in strutto o olio, il lardo tritato e 3 spicchi d’aglio che, quando saranno dorati, occorrerà togliere. Aggiungervi i fagioli lessati, condirli con sale e pepe e lasciarli insaporire per una ventina di minuti.

Nel piatto di ciascun commensale mettere mezza aringa e sopra – dialettalmente “in greppa” – versare la zuppa di fagioli.

 

Fonte: Marina Cepeda Fuentes “La cucina dei pellegrini da Compostela a Roma”