Ricette e Sapienze Antiche

Dado granulare vegetale

di Carlo Nuti

Tutti criticano, a ragione, i dadi in commercio, in quanto fatti con materiali di scarto. Quelli di carne vengono fatti con le ossa tostate e poi polverizzate, quelli vegetali con erbe di incerta provenienza.

Ecco una ricetta favolosa per la preparazione di un dado vegetale fatto in casa secondo un metodo che usava un’anziana signora di Campo de’ Fiori e che me lo ha insegnato quando ero un giovane studente.

Le quantità sono a piacere a seconda di quanto dado granulare uno vuole preparare.

 

Ingredienti:

a piacere secondo i gusti; le quantità che suggerisco per cominciare sono

1 cipolla rossa

2 carote

1 mazzetto di bieta

2 coste di sedano

2 spicchi d’aglio

1 rametto di rosmarino

10 foglie di salvia

2/4 foglie di alloro

porcini freschi

1 rametto di maggiorana

fascia-spezie

Preparazione:

Spezzettare e mettere nel frullatore fino a farne una pasta omogenea la cipolla, le carote, la bieta, il sedano e l’aglio. Mettere in una ciotola.

Frullare il rosmarino, la salvia, l’alloro fresco, la maggiorana e qualche pezzetto di porcini secchi fino a farne una pasta omogenea.

Unire i due impasti e mettervi un mezzo bicchiere di sale fino marino e biologico. Mescolare bene.

Stendere la pasta in uno strato sottile su carta da forno in una teglia e infornare per 30 minuti a 180°. Togliere dal forno e girare l’impasto e rimettere in forno a 100° per 1-2 ore.

Togliere l’impasto oramai secco dalla carta e rimettere tutto nel frullatore; frullare bene e mettere in un vaso di vetro a chiusura ermetica.

 

Il dado granulare vegetale è pronto e, garantisco, ottimo!!!